prodotti

Dadi auto frenanti

Interamente metallici

DIN 980 - DIN 6927
Il principio di funzionamento dei dadi auto frenanti interamente metallici è caratterizzato dalla deformazione radiale del filetto. Tale deformazione, ottenuta (in condizioni rigorosamente controllate) riducendo il diametro della filettatura senza modificarne il passo, rende il dado auto-frenante. In fase di avvitamento il dado ritorna elasticamente nella sua caratteristica originaria generando una forza, la quale con l'attrito che si crea sui filetti provoca un momento frenante, tale da renderlo auto-frenante per più avvitamenti e svitamenti. I dadi auto-frenanti interamente metallici vengono lubrificati con prodotti appositamente studiati, in grado di evitare fenomeni di micro grippaggi localizzati.

Con inserto metallico

DIN EN 7042-7719-10513 (DIN 980 Tipo M)
I dadi auto frenanti con inserto metallico incorporano nella parte superiore una speciale rondella frenante di acciaio (AISI 301) tecnicamente dimensionata. La rondella frenante blocca automaticamente la cima della cresta del filetto durante il montaggio ottenendo un momento frenante costante durante l'avvitamento, evitando con ciò i fenomeni di grippaggi. Il dado auto frenante con inserto metallico supera eccellentemente le prove di vibrazione e di bloccaggio; grazie al suo sistema di frenatura è sufficiente una sporgenza di circa un filetto della vite dal dado per ottenere la garanzia di bloccaggio. Possono essere riutilizzati senza danneggiare il filetto e la rondella frenante, possono inoltre essere impiegati con temperature comprese tra -40°C fino a 300°C, in benzine, oli, senza intaccare la loro funzionalità.

Con inserto in poliammide

DIN EN ISO 7040-10511-10512 (DIN 982-985-6924-6926 e UNI 7473-7474)
I dadi auto frenanti con inserto in poliammide incorporano nella parte superiore una speciale rondella elastica di poliammide 6.6 tecnicamente dimensionata. Durante il montaggio, la vite trova una resistenza all'avanzamento generata dalla frizione tra filetto e rondella in poliammide. Il poliammide possiede un notevole ritorno elastico in modo tale che il dado in oggetto può essere riutilizzato per più volte, resiste inoltre a numerosi prodotti chimici impiegati nell'industria. Il poliammide si deteriora in permanenza di acidi minerali, da basi forti e in bagni di acido solforico o cromico. Il dado auto-frenante con inserto in poliammide mantiene le sue caratteristiche entro le temperature di -40°C e +100°C. Oltre i 100°C è consigliabile l'utilizzo di dadi a frenatura metallica o con inserto metallico.

Dadi flangiati (non auto frenanti)

A base Liscia

DIN EN 1661 (DIN 6923)
I vantaggi derivati dalla flangia sui dadi sono:
  • migliore distribuzione del carico sui filetti;
  • minore effetto cuneo del carico sul filetto (fattore che porta ad allargare il dado e quindi ridurre la sezione resistente sui filetti);
  • riduzione della pressione specifica esercitata dal carico sulla superficie d’appoggio;
  • effetto autobloccante dovuto al cedimento micrometrico della flangia, tale deformazione produce anche delle componenti radiali tendenti a restringere il dado.

A base elastica

DIN EN 1661 (DIN 6923)
I vantaggi derivati dalla flangia autobloccante sui dadi (oltre a quelli già citati per i dadi flangiati) sono:
  • una piccola possibilità di recupero in caso di allentamenti derivati da dilatazioni termiche o da assestamenti.

A base zigrinata

DIN EN 1661 (DIN 6923)
Il “dispositivo di sicurezza” del dado zigrinato è costituito da denti la cui forma ad angolo di spoglia sono opportunamente studiati per opporsi agli svitamenti causati generalmente dalle vibrazioni. Il dado zigrinato è l’unico che necessita nello, svitamento, di una forza di disserraggio nettamente superiore a quella di serraggio.

Dadi con rondella imperdibile

I dadi con rondella mobile imperdibile sono costituiti da un assemblaggio girevole (a richiesta fisso) di due pezzi: un dado esagonale (con o senza flangia) ed una rondella.
I vantaggi ottenuti dall'utilizzo del dado con rondella mobile imperdibile sono molteplici, tra cui:
 
  • facilitano il montaggio su asole
  • evitano la dimenticanza della rondella
  • facilitano il montaggio anche in posizioni difficili (ad esempio viti posizionate verso il basso)
  • consentono una riduzione dei tempi di montaggio
  • semplificano le ordinazioni e la gestione degli stock
  • non rovinano la superficie d'appoggio poiché il dado, durante l'avvitamento, ruota sulla rondella che rimane fissa sulla superficie di contatto.

I dadi con rondella mobile imperdibile possono essere realizzati in varie configurazioni:
 
  • con rondelle coniche lisce; In questo caso i dadi si avvitano liberamente fino al contatto con la superficie da serrare. Con la coppia applicata, si determina una deformazione elastica sulla rondella, la quale esercita sul dado una pressione tale da evitarne l'allentamento dovuto ad assestamento dell'assemblaggio, vibrazioni o perdite di carico.
  • con rondelle coniche zigrinate; Il principio di questa rondella è costituito dalla corona circolare zigrinata nella parte di contatto tra il dado e la rondella. Il compito di detta zigrinatura in aggiunta alle caratteristiche elastiche della rondella consiste nel contrastare ulteriormente il principio di svitamento causato dalle vibrazioni.
  • con rondelle piane lisce; I dadi con detta rondella costruita con materiale non bonificato, vengono utilizzati in situazioni dove è previsto l'impiego di una o più rondelle di appoggio.
  • con dadi auto-frenanti (inserto poliammide o deformazione metallica) ai quali si possono applicare i vari tipi di rondella.

Tali soluzioni determinano una estrema flessibilità del prodotto, in quanto le numerose combinazioni tra tipo di dado e rondella mettono a disposizione del progettista la soluzione migliore per il proprio assemblaggio.

Dadi e boccole a saldare

UNI EN ISO 21670
Appositamente progettati per essere saldati a proiezione o scarica capacitiva a lamierati stampati a freddo o a caldo. I particolari di nostra produzione presentano in zone definite appositi pin i quali, fondendo a seguito di passaggio di corrente, permettono la saldatura del componente filettato alla struttura principale.

Siamo in grado inoltre di applicare sulla filettatura interna dei nostri articoli specifici prodotti destinati alla protezione della stessa da scorie di saldatura oltre che da depositi di eventuali trattamenti superficiali applicati alla struttura completa. Questo al fine di garantire la perfetta funzionalità della connessione filettata.

Dadi speciali

Il nostro team di ingegneria ed ufficio tecnico sono a Vostra completa disposizione per valutare congiuntamente le soluzioni più adatte alle Vostre esigenze.

Dadi esagonali

DIN 3870 e EN ISO 8434-1 metrica nelle forme A3, A2, B2, EN ISO 8432-2 (JIC), EN ISO 8434 - 3 (ORFS) e filettatura BSP - GAS

Dadi a pressare

La nostra tecnologia di stampaggio, a freddo ed a caldo, si pone come importante innovazione tecnica rispetto alla nota produzione per asportazione. La deformazione plastica del materiale, caratteristica del nostro processo, conferisce al prodotto una maggiore plasticità in fase di deformazione oltre che una maggiore resistenza del filetto rullato in fase di serraggio.

Dadi spinati con e senza recesso

Famiglia di prodotti legati ad una particolare applicazione del settore oleodinamico. La nostra produzione si avvale di impianti e macchinari di ultima generazione appositamente sviluppate, condotti da personale con conoscenze specifiche, con i quali siamo in grado di soddisfare le richieste del marcato.

Common Rail

L’ultimo traguardo raggiunto con successo è rappresentato dall’inserimento nella nostra gamma del componente stampato a freddo per il mercato automotive, in particolare nell’applicazione specifica dell’alimentazione motore con tecnologia common rail dove devono essere soddisfatti e garantiti requisiti qualitativi di altissimo livello sia dimensionali che funzionali.